Carrello
(0 articoli) € 0,00

Non hai articoli nel carrello.

Subtotale: € 0,00

Poseidone - Nettuno

Altre viste

Poseidone - Nettuno

Le tavolette di argilla in scrittura Lineare B di Pilo raccontano una storia particolare: agli inizi Poseidone era considerato il dio più potente e venerato del Pantheon. Era il più invocato, e del suo nome si conosceva una versione femminile, forse la sua compagna, che poi nel tempo svanì dalla memoria e dalla venerazione. Il dio è legato a Demetra, nelle tavolette di Pilo, vengono associati nelle invocazioni, distribuiva la terra e i privilegi. Era il padre, là dove Demetra era la madre. A Cnosso Poseidone è lo scuotitore delle terre, e da lui vengono i terremoti, fenomeno preoccupante per Creta e per il suo popolo, che devono la loro disgrazia proprio a seguito di quelli. In quanto dio delle acque è lo sposo della terra, che rende feconda. Solo più tardi sarà legato indissolubilmente, come è nel nostro attuale immaginario, al mare, forse perché i Greci solo più tardi abbandonarono il loro essere continentali per affrontare le onde marine, i cavalloni. Termine quanto mai appropriato per un dio che viene forse dai popoli indoeuropei, lontani dal mare, che lo consideravano un dio-cavallo.

Recensisci per primo questo prodotto

€ 8,00

Disponibilità: Disponibile

Le tavolette di argilla in scrittura Lineare B di Pilo raccontano una storia particolare: agli inizi Poseidone era considerato il dio più potente e venerato del Pantheon. Era il più invocato, e del suo nome si conosceva una versione femminile, forse la sua compagna, che poi nel tempo svanì dalla memoria e dalla venerazione. Il dio è legato a Demetra, nelle tavolette di Pilo, vengono associati nelle invocazioni, distribuiva la terra e i privilegi. Era il padre, là dove Demetra era la madre. A Cnosso Poseidone è lo scuotitore delle terre, e da lui vengono i terremoti, fenomeno preoccupante per Creta e per il suo popolo, che devono la loro disgrazia proprio a seguito di quelli. In quanto dio delle acque è lo sposo della terra, che rende feconda. Solo più tardi sarà legato indissolubilmente, come è nel nostro attuale immaginario, al mare, forse perché i Greci solo più tardi abbandonarono il loro essere continentali per affrontare le onde marine, i cavalloni. Termine quanto mai appropriato per un dio che viene forse dai popoli indoeuropei, lontani dal mare, che lo consideravano un dio-cavallo.

Ulteriori informazioni

Storia Antica Grecia
Autore Borghesani Giuliana
ISBN 9788899398200
Pagine 77
Lingua Italiano
Copertina Brossura
Rilegatura Fresata
Anno di pubblicazione 2018
Casa Editrice Dielle Editore

Recensioni utente

Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono inserire recensioni. La preghiamo di, effettuale il login o registrarti

Prodotti alternativi