Carrello
(0 articoli) € 0,00

Non hai articoli nel carrello.

Subtotale: € 0,00

Insulae

Contrariamente a quanto di solito si scrive su Roma antica, magnificata nella sua superba opulenza e nella maestosità dei suoi monumenti, l’Autore ha voluto ricordare in questo saggio la gente comune, il popolo, la plebe, troppo spesso dimenticata o emarginata nelle grandi opere storiografiche della Città eterna. E lo ha fatto a modo suo, descrivendone la vita di ogni giorno, affollata nei tuguri bui e nelle insulae: i grandi caseggiati, che tanto ricordano le periferie delle nostre metropoli moderne.
Avvalendosi di citazioni e brani della latinità, ha analizzato gli aspetti tecnici, sanitari e giuridici di queste abitazioni, descrivendo e vivacizzando una convivenza difficile, scomposta e litigiosa, condotta quotidianamente in un ambiente insalubre e infido, che tanto ricorda fatti e situazioni di socialità invivibile dei giorni nostri.

“...il pensiero va a quegli appartamenti di poche decine di
metri quadrati o addirittura costituiti di una sola stanza, di
cui possiamo osservare le rovine, abitati da consistenti nuclei
familiari o ai retrobottega delle tabernae, a pianterreno,
rischiarate da una minuscola finestra sulla porta d’ingresso,
ovvero alle anguste mansarde del sottotetto... regno della
povera gente esposte a caldo e freddo terribili...”

Recensisci per primo questo prodotto

€ 14,00

Disponibilità: Disponibile

Contrariamente a quanto di solito si scrive su Roma antica, magnificata nella sua superba opulenza e nella maestosità dei suoi monumenti, l’Autore ha voluto ricordare in questo saggio la gente comune, il popolo, la plebe, troppo spesso dimenticata o emarginata nelle grandi opere storiografiche della Città eterna. E lo ha fatto a modo suo, descrivendone la vita di ogni giorno, affollata nei tuguri bui e nelle insulae: i grandi caseggiati, che tanto ricordano le periferie delle nostre metropoli moderne. Avvalendosi di citazioni e brani della latinità, ha analizzato gli aspetti tecnici, sanitari e giuridici di queste abitazioni, descrivendo e vivacizzando una convivenza difficile, scomposta e litigiosa, condotta quotidianamente in un ambiente insalubre e infido, che tanto ricorda fatti e situazioni di socialità invivibile dei giorni nostri. “...il pensiero va a quegli appartamenti di poche decine di metri quadrati o addirittura costituiti di una sola stanza, di cui possiamo osservare le rovine, abitati da consistenti nuclei familiari o ai retrobottega delle tabernae, a pianterreno, rischiarate da una minuscola finestra sulla porta d’ingresso, ovvero alle anguste mansarde del sottotetto... regno della povera gente esposte a caldo e freddo terribili...”

Ulteriori informazioni

Storia Antica Roma
Autore Lauriello Giuseppe
ISBN 9788899398255
Pagine 140
Lingua Italiano
Copertina Brossura
Rilegatura Fresata
Anno di pubblicazione 2019
Casa Editrice Dielle Editore

Recensioni utente

Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono inserire recensioni. La preghiamo di, effettuale il login o registrarti